Il debutto di Luna

Oggi esce “Rex Mida”, il primo EP della cantante Luna Grillo: in fatto di grinta e carisma, è tutta suo padre Beppe, dice; forse anche in fatto di ironia, direi. In realtà, è da ieri che gira sull’internet anche il primo videoclip. Consiglio caldamente di cercarlo e guardarlo, perché merita davvero.

Il video, per l’appunto, si apre con due dj alla consolle del Carnaby, una discoteca che pare essere ubicata in quel di Rimini. Dopo pochi secondi, i due già si salutano: l’uomo dice alla donna che Luna sta per raggiungerli ed urla qualcosa alla frotta di cuozzi che ballano, facendoli strepitare parecchio. Con uno stacco molto brusco, si ha un radicale cambio di scena: compare una scritta verde Matrix in Courier New, che recita: “Somewhere…in Italy”, in sovraimpressione su fondo notturno feat. stralcio cappotta rossa di un’automobile, che lascia intuire la possibilità per la quale Rimini deve essere stata recentemente annessa alla Repubblica di San Marino.

Improvvisamente appare una Luna selvatica – strabiliante essere mitologico, per metà Cristina Scabbia dei Lacuna Coil e per metà Maria Nazionale, passando un momento per i Good Charlotte – che apre con decisione lo sportello di questa Ferrari rossa 329 GTS, maKKina della Ka$tA, lo richiude e fa rombare il motore, non facendosi mancare neppure l’inquadratura tamarra sui fari della macchina che si sollevano e si accendono. La donna, dopo aver messo in moto, inizia a sfrecciare nel buio con maestria: si colgono dei sopraffini riferimenti, relativi sia al video di “My Favourite Game” dei Cardigans (ma Nina Persson in confronto è una vrenzola in una Smart con i dadi di peluche), sia alle ormai ben note corse in auto di Jo Donatello in “Grazie Padre Pio”, kolossal della cinematografia italiana d’ogni tempo. Ad ogni modo, Luna guida ed inizia a cantare: il montaggio non è dei migliori, perché l’audio è fuori sincrono, ma non andiamo troppo per il sottile. L’espressività vocale è veramente notevole, tanto da far passar in secondo piano il fatto che la donna non fa neanche finta di muovere lo sterzo.

Ad un certo punto appare un tizio in bicicletta: non si sa il perché, ma costui inizia a tuculiarsi pericolosamente e, proprio accidentalmente, si scapezza in una cunetta con una virata potentissima, per poi rialzarsi all’istante. L’uomo indossa dei pantaloni mimetici ed una maglia gialla a giromaniche con la scritta “BRASIL”, ha una coda di cavallo lunghissima ed ha una faccia loschissima, una fede al dito e tutta l’aria di uno che vatte le femmine. Urla a Luna qualcosa in Wingdings, a base di fantasmi, cape di morte e tre punti esclamativi, chiaro segnale del fatto che vorrebbe aprirle il mazzo: lei però non se ne importa proprio, tanto che continua a cantare ed a mettere le marce. Se pigliava una macchina col cambio automatico non poteva fare la femmina di conseguenza, ma sta di fatto che il veicolo inizia a cacciare fumo: la donna scende e si impanica.

Nel frattempo la stanno aspettando al Carnaby: la dj femmina inizia ad incazzarsi un poco perché è tardi e Luna si deve muovere. Evidentemente la Ferrari si è scassata in prossimità di un wormhole, perché adesso ci troviamo in un garage a pigliare una Topolino, sempre rossa. Si ripete tale e quale la scena del ciclista malamente, che stavolta però cade in piedi e si dà di mano ad un albero, sempre continuando a jastemarle i morti a suon di ideogrammi. La cantante finalmente arriva al Carnaby, molla le chiavi in mano al buttafuori, miglior attore di tutto il videoclip, e si butta in pista: il dj si è convertito in chitarrista ed il concerto è iniziato.

Dal prossimo videoclip mi aspetto tamponamenti a catena, ambulanze e barelle; nel frattempo, non posso fare altro che sperare che carichino l’EP su Youtube o su Spotify.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s