E soprattutto la salute!

B6vY6mDIAAEI5k1

E soprattutto la salute!“, così recita questa vignetta, raffigurante Al-Baghdadi, capo dell’Isis. È stata pubblicata oggi da Charlie Hebdo, settimanale parigino, un’ora prima dell’attentato. Sono morte almeno 12 persone e lo sciacallaggio che è stato fatto in merito alla vicenda è stato qualcosa di penoso, addirittura è stato diffuso il video dell’uccisione di un poliziotto durante la sparatoria. Certo non è una delle notizie che si sentono tutti i giorni, quella di una carneficina in una redazione; si fatica ad immaginare come, in un mondo utopico, possano irrompere degli attentatori negli uffici di un giornale di merda italiano qualsiasi e seminare il panico, nella più politicamente corretta delle ipotesi. Sembrerebbe escludibile quasi a priori l’eventualità di un commando dell’Isis o di Al-Qaeda che faccia pisciare addosso Giuliano Ferrara, piangere come una puttanella Alessandro Sallusti e porti ad implorare pietà uno spavaldo Maurizio Belpietro.

Insomma, il fondamentalismo islamico pare non voler guardare in faccia a nessuno: tanto si fa prendere bonariamente per il culo, tanto si fa odiare nel più gratuito dei modi. In entrambi i casi, quanto più incisivamente si manifesta, tanto più finisce per autosabotarsi ed alimentare questo cane a due teste contro cui cerca pateticamente di difendersi ed affermarsi, con l’alibi della supremazia di credo.

Una strumentalizzazione bella e buona si è chiaramente avuta con la pronta reazione di Angelino Alfano, che subito subito ha convocato il Comitato antiterrorismo: prevenire è meglio che curare, certo; in altri casi, però, sarebbe addirittura preferibile lasciare che gli eventi seguano il proprio corso. Non sono molto chiare le ragioni per le quali Matteo Salvini, che condanna l’atto cacciando dal tavuto una messianica Oriana Fallaci ed individuando la soluzione finale in un freno alla costruzione delle moschee in Italia, sia ancora a piede libero e non sottoposto a censura alcuna. Analogo discorso vale per Mara Carfagna che, dall’alto della sua idiozia, ne ha approfittato per tessere le lodi dell’Occidente in una stringa di 140 caratteri, mentre fuori ci sono i saldi e potrebbe risparmiare denaro per gli abiti, anziché caratteri per i surrogati della merda che intende dare in pasto alle masse.

Questo ci teniamo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s