Carlo Azeglio Ciampi

Non capii immediatamente che Scalfaro e Ciampi fossero due persone diverse, perché erano viecchi tutti e due. Mi dissero solamente che era finito il mandato, ma continuai a non comprendere a fondo, sapevo solamente che i presidenti della Repubblica erano certi che stavano un gradino sopra a Prodi e due sopra a D’Alema. Il problema maggiore che mi posi, quando ci fu il cambio della guardia, fu quello dei quadretti nelle scuole che furono cambiati e stavano sempre appesi vicino ai crocifissi. Veniva spesso da chiedermi se la foto vecchia andava buttata o se bastava metterci sopra quella nuova a posticcio, se il Ministero mandava pure le cornici nuove, se le dovevano comunque comprare le direzioni didattiche oppure se dovevano fare le collette i maestri e i professori come facevano col caffè, tipo un euro ognuno. In cuor mio speravo che non buttassero le foto di sotto, perché associavo la cosa al fatto che menare nella munnezza le figurine dei santi era peccato: si poteva fare solo con i giornaletti dei Testimoni di Geova, che li dovevi buttare nel caminetto acceso con tutta la plastica. C’era sempre un grande timore reverenziale nei confronti di questo con le sopracciglia tanta che ti guardava stuorto alle interrogazioni, roba che se sbagliavi la capitale della Bielorussia per niente usciva dal quadretto e ti chiamava ciuccia davanti a tutti quanti, quindi facevi uno sforzo incredibile per ricordare che era Minsk e si scriveva senza la c. Oggi Ciampi però ci ha lasciati e mo’ chissà che fine hanno fatto tutti i quadretti suoi, insieme alle fotografie di Napolitano e come deve far cacare sotto Mattarella col severissimo occhio blu. Secondo me li devono mettere in fila su tutte le pareti delle scuole e degli uffici pubblici, tipo i calendari dei carabinieri, perché non è giusto che solo perché uno non è più Presidente della Repubblica non ha più il diritto ad avere le foto sue nelle cornici.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s