Il ballo di Pozzallo

Abbiamo visto tutti la foto della spiaggia di Pozzallo, quella con il gommone in mare e la gente che ballava avanti come se nulla fosse. È un’immagine che, se hai un minimo di umanità, ti turba fortemente perché è ingiusta e inammissibile. Da un cretino con la voce da papera ci sarebbe da aspettarsi un po’ di empatia in più, siccome è risaputo che chi vive un disagio da sempre ha la tendenza a essere più sensibile: invece no, stamattina Mario Giordano ha scritto che chi si indigna per quella foto è un buonista e che se ci sono i gommoni in mare bisogna piuttosto ballare tantissimo. Prima cosa: questa storia del buonismo ha annoiato davvero, perché le argomentazioni logiche scarseggiano e comunque non è possibile aspettarne da chi ha votato per la Lega; pare che auspicare naufragi sia diventata la prima regola per essere un cittadino modello in questa nazione di bestie. Seconda cosa: sig. Giordano, cominci a dare lei il buon esempio, se è convinto di quel che dice, che non bisogna avere sensi di colpa; si iscriva a un corso di balli latino-americani acquatici e vada a scatenarsi, magari quest’inverno potrà finalmente smettere con l’informazione e dedicarsi pienamente alla stagione di Ballando con le Stelle.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s