Le cubiste al Papeete

È una domenica mattina di agosto, la stagione è ovviamente quella estiva. Sei a casa, sei in vacanza, non importa; ha ancora meno rilevanza se la tua intenzione sia quella andare al mare, in montagna o dove ti pare oggi. Ci sarà comunque un momento in cui accenderai il televisore, la radio o semplicemente aprirai Facebook: in ogni caso, vedrai che (almeno per ora) la notizia del giorno è quella delle cubiste che al Papeete hanno ballato sull’inno di Mameli. Potrai indignarti o meno, ma nemmeno quest’altro fatto ha senso: è giusto che tu sappia che ogni mattina in Africa, come sorge il sole, un leone si sveglia e sa che dovrà correre più della gazzella o morirà di fame e che non importa che tu sia leone o gazzella, l’importante è che cominci a correre. Lontano, molto lontano.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s